Videosorveglianza a Controllo Remoto - Negozio Virtuale
Informazioni e ordini: 0342-200475 Lunedi - Venerdi: 9.00 - 12.30 / 15.00 - 18.30

Categorie

Teleordina

teleordina

Ordina via fax

Clicca qui per ordinare via FAX

Come funzionano i kit di sorveglianza a controllo remoto

kit controllo remoto

E’ possibile, con la tecnologia a nostra disposizione, controllare l’impianto di videosorveglianza (della nostra abitazione o del nostro esercizio commerciale) comodamente seduti sul divano o in spiaggia? La risposta è “Sì”: grazie alle nuovissime tecnologie che hanno reso Smartphone e Tablet sempre più al centro della nostra vita si sono aperte moltissime possibilità anche nel mondo della videosorveglianza, portando alla gestione delle telecamere da remoto.

Il controllo remoto apre tutta una serie di possibilità che prima non erano utilizzabili e, naturalmente, ampliano notevolmente il livello di sicurezza non solo per la nostra casa ma anche per altri ambienti. Per avere la possibilità di controllo a distanza il nostro impianto di sorveglianza va in ogni caso impostato utilizzando determinati dispositivi.

In questo cercheremo di fornire informazioni utili circa i kit di videosorveglianza a controllo remoto, come è possibile realizzarli e quali sono i suoi vantaggi.

COSA UTILIZZARE

Per impostare un controllo della nostra casa a distanza, è necessario utilizzare un Network Video Recorder e delle Telecamere IP: queste ultime sono delle telecamere capaci di essere collegate ad una rete sia locale che internet collegandosi sia tramite cavo ethernet sia in modalità wireless e, naturalmente, in grado di dialogare a distanza con i nostri dispositivi mobili.

Per ottenere il controllo a distanza la rete va configurata utilizzando i parametri IP ed utilizzando le caratteristiche del proprio router o modem; gli ultimi modelli di telecamera, vogliamo sottolinearlo, sono più costosi ma permettono un dialogo diretto con i dispositivi mobili sia iOS che Android e bypassano l’utilizzo di modem o router.

TIPOLOGIE DI CONTROLLO

Dopo aver specificato che tipo di telecamere devono essere utilizzate per ottenere il controllo remoto, e dopo aver specificato che è necessario configurare i dispositivi, passiamo ora a parlare della tipologia di controllo a distanza che è possibile ottenere per salvaguardare la propria casa.

I modelli di telecamere IP permettono di utilizzare il proprio Smartphone o il proprio Tablet per vedere in tempo reale i video che vengono registrati, permettendo di avere sempre sotto controllo la situazione in casa propria e per farlo è sufficiente avere una connessione mobile sufficientemente potente da permettere lo streaming video; esse, inoltre, presentano almeno due vantaggi evidenti, la flessibilità e la migliore risoluzione, permettendo una videosorveglianza certamente più accurata essendo un vero e proprio “occhio di falco”, e la facilità di installazione per via della mancanza di fili di alimentazione e per il collegamento.

In commercio sono disponibili numerosi modelli di Telecamere IP: che siano Bullet o Dome, per esempio, esse hanno la possibilità di zoomare e roteare per scattare fermo immagini oppure inquadrare determinate zone di interesse; tramite appositi software forniti all’acquisto i propri dispositivi mobili diventano in questo caso il terminale attraverso il quale è possibile controllare le telecamere: tutto questo risulta davvero utilissimo quando “qualcosa non quadra” e siamo lontani da casa.